IMPARA A FISCHIETTAR...



Lydia Capelli - Impara a fischiettar ...

IMPARA A FISCHIETTAR …
di L*y*d*i*a*C*a*p*e*l*l*i


(Vers. italiana da "Biancaneve e i sette nani")
“Impara a fischiettar
vedrai che tutto il mondo
più giocondo sembrerà.



Impara a fischiettar
e il tempo in un baleno
più sereno passerà.

Il fischio è un elisir
che fa ringiovanir
e fa tornare al cuore
il buonumore, anche nel lavor.


Impara a fischiettar
vedrai che tutto il mondo
più giocondo sembrerà.”



Fischiare sembra assumere connotazioni di simpatia, spensieratezza, allegria, in realtà ha origini antichissime e significati tutt’altro che gioiosi.

Forma di rituale comunicativo, il significato del fischio è, principalmente, quello di contestazione.

Per gli antichi Greci fischiare era imitare il verso di animali sibilanti, una forma di comunicazione barbarica come erano considerati barbari tutti gli stranieri che non comprendevano la lingua.
Nella Bibbia è punizione mandata da Dio.
In una località della Scozia, a Portsoy, secondo antiche superstizioni fischiare farebbe “impazzire il mare”, per questo motivo è assolutamente vietato fischiare prima, durante e dopo le regate. La tradizione vuole, infatti, che “se qualcuno si mette a fischiare sul mare o vicino, è come se si mettesse a sfottere il Diavolo e lui può rispondere mandando una tempesta”.
Il fischio è un suono immediatamente riconoscibile e diffuso universalmente sebbene il suo senso può cambiare a seconda delle cultura e dei contesti. Bambini, adulti, specialmente anziani, amano e si divertono a emettere fischi, il più delle volte, stonati e forti. Un fischio può richiamare l’attenzione, sembrare una forma di apprezzamento, un modo pigro per accennare una canzone, un passatempo come un altro.
Frainteso, a volte offensivo, fastidioso, inutile, il fischio è, inoltre, una forma teatrale per mettersi in mostra, per comunicare un qualcosa che non si può, non si deve o non si riesce a dire a parole.
Per chi crede nella teoria evoluzionistica della specie umana risulta imbarazzante constatare che, a vanto del proclamato progresso, dell'accessibile istruzione, della sofisticata tecnologia, della conquistata padronanza del linguaggio e della comunicazione sempre più virtuale e globale, si sia ancora ridotti a emettere fischi per farsi notare.


Nessun commento:

Posta un commento